Acqua potabile: divieto di utilizzo non domestico dalle 6 alle 22

L’ordinanza del Sindaco in vigore dall’1 luglio al 15 settembre

Dal primo luglio al 15 settembre 2018, è vietato – pena sanzione amministrativa – utilizzare l’acqua potabile per usi differenti da quello domestico, igienico e produttivo, dalle ore 6 alle ore 22.

L’ordinanza sindacale si rende necessaria per tutelarne il consumo in un periodo, com’è quello estivo, in cui l’acqua va preservata per gli usi domestici.

Nello specifico, si ricorda che, all’interno dell’orario di divieto, non è consentito servirsi dell’acqua potabile per:
• annaffiare giardini, orti e campi sportivi, anche mediante impianti automatici;
• lavaggio autovetture e simili;
• lavaggio di spazi ed aree pubbliche e/o private;
• riempimento di piscine, anche non fisse, con esclusione degli operatori professionali.

E’ esclusa dall’ambito di applicazione della presente ordinanza l’annaffiatura dei nuovi impianti
floreali/arborei su area pubblica non serviti da irrigazione automatica.

 

  • Categorie
    1. Altre Notizie
Condividi su